Programmazione dal 20 al 26 Aprile

191189

  • ven 20/4 20.00 – 22.00
  • sab 21/4 20.00 – 22.00
  • dom 22/4 16.50 – 18.45 – 21.15
  • lun 23/4 20.10 – 22.10
  • mar 24/4 20.10 – 22.10

di Daniele Luchetti, con Marco Giallini e Elio Germano

Io sono Tempesta, il film diretto da Daniele Luchetti, vede Marco Giallini nei panni di Numa Tempesta, un finanziere che gestisce un fondo da un miliardo e mezzo di euro e abita da solo nel suo immenso hotel deserto, pieno di letti in cui lui non riesce a chiudere occhio.
Tempesta ha soldi, carisma, fiuto per gli affari e pochi scrupoli. Un giorno la legge gli presenta il conto: a causa di una vecchia condanna per evasione fiscale dovrà scontare un anno di pena ai servizi sociali in un centro di accoglienza.
E così, il potente Numa dovrà mettersi a disposizione di chi non ha nulla, degli ultimi. Tra questi c’è Bruno (Elio Germano), un giovane padre che frequenta il centro con il figlio, in seguito ad un tracollo economico.
L’incontro sembrerebbe offrire ad entrambi l’occasione per una rinascita all’insegna dei buoni sentimenti e dell’amicizia. Ma c’è il denaro di mezzo e un gruppo di senzatetto che, tra morale e denaro, tenderà a preferire il denaro. Alla fine, come nel miglior cinema di Daniele Luchetti, bisognerà chiedersi: chi sono i buoni, se ci sono?


Taxi-Drivers_Earth

  • dom 22/4 15.00
  • lun 23/4 18.15
  • mar 24/4 18.15

di Richard Dale, Peter Webber, con Robert Redford e Diego Abatantuono

Lo spettacolare documentario BBC, Earth – Un giorno straordinario, è una dichiarazione d’amore per la Terra, un omaggio al pianeta e alle creature che lo abitano. L’inconfondibile voce di Diego Abatantuono accompagna gli spettatori nel viaggio alla scoperta di continenti, oceani, ghiacciai; luoghi incontaminati popolati dai protagonisti delle tante storie che si intrecciano sullo schermo. Una finestra sul mondo naturale che consente a grandi e piccoli di osservare gli animali in azione: zebre, pinguini, giraffe, le loro vite scorrono parallele nell’arco di un’unica indimenticabile giornata. Ci sono voluti cinque anni di riprese in 4K e dolby Athmos.


parliamo-delle-mie-donne-1.jpg

  • mer 25/4 15.00 – 17.30 – 21.30
  • gio 26/4 19.00 – 21.30

di Claude Lelouch, con Johnny Hallyday e Sandrine Bonnaire

In Parliamo delle mie donne l’autore parigino racconta, con il suo stile inconfondibile, la famiglia, il perdono, l’amicizia. Jacques Kaminsky (intepretato da Johny Hallyday), fotografo di guerra di fama internazionale e padre assente, trascorre più tempo a prendersi cura della sua fotocamera che delle sue quattro figlie Primavera, Estate, Autunno e Inverno. Trasferitosi da Parigi a Praz-sur-Arly, un paesino ai piedi del Monte Bianco, vuole trascorrere un felice riposo dal lavoro in una splendida baita nelle Alpi con la sua nuova compagna Nathalie (Sandrine Bonnaire). Jacques, però, sente di essere arrivato a un momento dove, per essere realmente appagato, ha bisogno di riconciliarsi con la sua famiglia e le sue quattro figlie, avute da donne differenti. Compito arduo, perché lui ha sempre preferito il lavoro agli affetti familiari. Così, il suo migliore amico Frédéric (Eddy Mitchell) spinto da una profonda e irrazionale amicizia, tenterà di farlo riconciliare con la famiglia attraverso una messinscena. Un’oscura menzogna che sconvolgerà la sua vita e quella delle persone intorno a lui, in quei giorni di apparente e festosa tranquillità.

Annunci
Categorie: Uncategorized

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.