Programmazione dal 13 al 19 Maggio 2016

“IL REGNO DI WUBA”

orari:

  • venerdì 13/05: 20.00 e 22.15
  • sabato 14/05:  20.00 e 22.15
  • domenica 15/05: 16.00 – 18.20 e 21.00
  • lunedì 16/05: 21.30
  • martedì 17/05: 20.00 e 22.15

ilregnodiwubadi Raman Hui.

Trama:
Il giovane Tianyin si ritrova coinvolto in un evento che può cambiare la storia dell’umanità. Infatti, la regina dei mostri, che è incinta, gli affida il suo piccolo, destinato a diventare il nuovo re della sua specie. Così, Tianyin dovrà proteggerlo dai cacciatori di mostri che cercano di catturarlo. A rendere il tutto più complicato, ed entusiasmante, sarà l’incontro con la giovane cacciatrice Xiaonan, che gli offre protezione a caro prezzo… Il destino di Wuba e il futuro dell’impero dei mostri sono nelle loro mani. Ma non sanno che questo è solo l’inizio della loro epica avventura!

  .

 

Rassegna “Avanti o popolo!”

Lunedì 16/05 ore 19.30

Mirage à l’italienne

Miragedi Alessandra Celesia.

Cercate un lavoro? L’Alaska vi attende”. Questo è l’annuncio pubblicitario che campeggiava qualche tempo fa sulle fiancate dei tram di Torino. In tempi di crisi come quelli attuali più di una persona viene attratta dal miraggio. C’è la madre i cui figli hanno preso (o dovuto prendere) le distanze; c’è il meccanico che vuole cambiare lavoro e vita; c’è l’ex militare che è stato in Iraq e in Afghanistan; c’è il padre che si è visto morire un figlio; c’è l’attrice di teatro senza ingaggi.
Alessandra Celesia ha seguito queste ed altre persone nel loro percorso sin dalle prime battute, cioè dai colloqui tenuti dalla Yakutat Seafood, sino all’arrivo nella terra promessa in un paesino che conta 662 residenti. Non si tratta qui del fenomeno dei giovani che vanno a Berlino (e quindi in un luogo relativamente vicino a quello che lasciano) ma di uomini e donne adulti che vogliono mettere una notevole distanza tra se stessi e ciò che si lasciano alle spalle. Si offrono alla macchina da presa con grande disponibilità mostrando anche lati nascosti che progressivamente emergono e che lo spettatore non deve farsi anticipare da spoiler. Perché ognuno di loro non ha solo l’esigenza di trovare un lavoro (ce anche chi ce l’ha ed è pronto a lasciarlo per quanto lo ritiene umiliante e sottopagato) ma ha dentro di sé il bisogno di confrontarsi con se stesso e con ciò che nella vita gli provoca dolore o disagio. Nel momento in cui sono pronti per partire Celesia ha fatto sì che potessimo comprenderne i problemi e le attese. Al loro arrivo in Alaska una situazione inattesa li pone dinanzi a ulteriori nuove scelte.

Mercoledì 18/05 ore 19.30

Morire di lavoro

moriredi Daniele Segre.

Con “Morire di lavoro” Daniele Segre indaga la realtà del settore delle costruzioni in Italia, protagonisti i lavoratori e i familiari di lavoratori morti sul lavoro. Nel documentario si parla di incidenti mortali nei cantieri edili, dell’orgoglio del lavoro, di come si è appreso il mestiere, della sicurezza e della sua mancanza, di lavoro nero, di caporalato.

INTERO euro 6,00; RIDOTTO euro 4,00.

.

Cineforum: UN ULTIMO TANGO

  • mercoledì 18/05: 15.00  17.30  21.30
  • giovedì 19/05: 19.00  21.30

unultimotangodi German Kral con Johana Copes, Juan Carlos Copes, María Nieves Rego, Alejandra Gutty, Juan Malizia.

Trama:
Storia d’amore sincopata e ancorata a un Paese, l’opera di Kral è metafora della vita e delle sue imprevedibili e infinite combinazioni.

Per una coppia l’apprendistato del tango non è meno difficile di quello della vita (in) comune. Troppo vicini, troppo lontani, troppo simbiotici, troppo indipendenti, l’uno fa troppo, l’altro troppo poco, l’uno occupa troppo spazio e invade quello del partner, l’altro fa troppi passi indietro e si lascia portare. I due sono in concorrenza permanente. L’armonia è allora il traguardo da raggiungere e il risultato di un lungo lavoro per tutti ma non per loro, María Nieves e Juan Carlos Copes, incontrati a diciassette anni in una milonga di Buenos Aires e allacciati nel tango per sempre. Perché anche adesso che non si vedono e nemmeno si parlano più, María e Carlos non smettono di essere un miracolo scenico che trama passi e figure fino a farsi espressione di lirismo universale.

Prodotto da Wim Wenders e diretto da German Kral, Un ultimo tango è la testimonianza di un genere musicale, di un ballo, di un uomo e una donna, di una poetica nutrita di sentimenti eterni come la malinconia, la nostalgia, la sensualità, la passione, la rabbia. “Pensiero triste messo in musica” scriveva Borges, il tango è la linea musicale su cui scivola la storia di una coppia che ha danzato con la stessa intensità con cui ha vissuto, che ha contagiato il mondo con un ballo popolare a cui insieme hanno dato dignità di palcoscenico.

Categorie: Cineforum, Eventi, Film in programmazione | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: